Categorie presenti sul portale parrocchiale

News

Ultime News del portale
APRI

Calendario Settimanale

Appuntamenti di tutta la settimana, delle attività parrocchiali
APRI

Incontri

News su incontri dei gruppi
APRI

EVENTI / INCONTI

Incontri

Eventi
Catechesi

Vedi tutti gli eventi e gli incontri

Prossimi appuntamenti

Prossimi appuntamenti
APRI

Parrocchia

Anno Pasrorale, link, Storia, Conatatti e galleria
APRI

Oratorio

News
Eventi
incontri
Attività
APRI

Settimana Biblica

News, programma archivio e audio incontri.
APRI


Ultime News

Eventi/Incontri imminenti

Diretta (live)

Diretta streaming avvenimenti parrocchiali: Santa Messa, Adorazione, Avvenimenti.

PROGRAMMAZIONE DIRETTE STREAMING

  • Chiusura degli Uffici di Curia

    Gli Uffici amministrativi e pastorali della Curia Vescovile di Tivoli rimarranno chiusi al pubblico dall’8 al 16 agosto 2016. Per urgenze per le pratiche matrimoniali restano a disposizione il direttore dell’Ufficio Matrimonio don Lorenzo Gagliano (339/2208886) e il cancelliere vescov […]

  • Nota Pastorale "Cristiani non si nasce ma si diventa"

    Carissimi, mentre invio a tutti i sacerdoti e fedeli della Diocesi la Nota pastorale sull'Iniziazione cristiana nella Diocesi di Tivoli Cristiani non si nasce ma si diventa, sono fin d'ora ad invitare tutto il popolo di Dio alla sua presentazion […]

Fonte diocesitivoli.it diocesitivoli_logo

Venerdì 29 Luglio 2016 : Prima lettera di san Giovanni apostolo 4,7-16.
Carissimi, amiamoci gli uni gli altri, perché l'amore è da Dio: chiunque ama è generato da Dio e conosce Dio. Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è amore. In questo si è manifestato l'amore di Dio per noi: Dio ha mandato il suo unigenito Figlio nel mondo, perché noi avessimo la vita per lui. In questo sta l'amore: non siamo stati noi ad amare Dio, ma è lui che ha amato noi e ha mandato il suo Figlio come vittima di espiazione per i nostri peccati. Carissimi, se Dio ci ha amato, anche noi dobbiamo amarci gli uni gli altri. Nessuno mai ha visto Dio; se ci amiamo gli uni gli altri, Dio rimane in noi e l'amore di lui è perfetto in noi. Da questo si conosce che noi rimaniamo in lui ed egli in noi: egli ci ha fatto dono del suo Spirito. E noi stessi abbiamo veduto e attestiamo che il Padre ha mandato il suo Figlio come salvatore del mondo. Chiunque riconosce che Gesù è il Figlio di Dio, Dio dimora in lui ed egli in Dio. Noi abbiamo riconosciuto e creduto all'amore che Dio ha per noi. Dio è amore; chi sta nell'amore dimora in Dio e Dio dimora in lui.
Venerdì 29 Luglio 2016 : Salmi 34(33),2-3.4-5.6-7.8-9.10-11.
Benedirò il Signore in ogni tempo, sulla mia bocca sempre la sua lode. Io mi glorio nel Signore, ascoltino gli umili e si rallegrino. Celebrate con me il Signore, esaltiamo insieme il suo nome. Ho cercato il Signore e mi ha risposto e da ogni timore mi ha liberato. Guardate a lui e sarete raggianti, non saranno confusi i vostri volti. Questo povero grida e il Signore lo ascolta, lo libera da tutte le sue angosce. L'angelo del Signore si accampa attorno a quelli che lo temono e li salva. Gustate e vedete quanto è buono il Signore; beato l'uomo che in lui si rifugia. Temete il Signore, suoi santi, nulla manca a coloro che lo temono. I ricchi impoveriscono e hanno fame, ma chi cerca il Signore non manca di nulla.
Venerdì 29 Luglio 2016 : Libro dei Numeri 6,22-27.
Il Signore si rivolse a Mosè dicendo: "Parla ad Aronne e ai suoi figli e riferisci loro: Voi benedirete così gli Israeliti; direte loro: Ti benedica il Signore e ti protegga. Il Signore faccia brillare il suo volto su di te e ti sia propizio. Il Signore rivolga su di te il suo volto e ti conceda pace. Così porranno il mio nome sugli Israeliti e io li benedirò".
Venerdì 29 Luglio 2016 : Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Giovanni 11,19-27.
In quel tempo, molti Giudei erano venuti da Marta e Maria per consolarle per il loro fratello. Marta, come seppe che veniva Gesù, gli andò incontro; Maria invece stava seduta in casa. Marta disse a Gesù: «Signore, se tu fossi stato qui, mio fratello non sarebbe morto! Ma anche ora so che qualunque cosa chiederai a Dio, egli te la concederà». Gesù le disse: «Tuo fratello risusciterà». Gli rispose Marta: «So che risusciterà nell'ultimo giorno». Gesù le disse: «Io sono la risurrezione e la vita; chi crede in me, anche se muore, vivrà; chiunque vive e crede in me, non morrà in eterno. Credi tu questo?». Gli rispose: «Sì, o Signore, io credo che tu sei il Cristo, il Figlio di Dio che deve venire nel mondo».
Venerdì 29 Luglio 2016 : Commento Sant'Agostino
« Chi crede in me anche se è morto vivrà, e chiunque vive e crede in me non morirà in eterno ». Cosa vuol dire? « Chi crede in me, anche se è morto come è morto Lazzaro, vivrà », perché egli non è Dio dei morti ma dei viventi. Così rispose ai Giudei, riferendosi ai patriarchi morti da tanto tempo, cioè ad Abramo, Isacco e Giacobbe: « Io sono il Dio di Abramo, il Dio d'lsacco e il Dio di Giacobbe; non sono Dio dei morti ma dei viventi: essi infatti sono tutti vivi » (Lc 20, 38). Credi dunque, e anche se sei morto, vivrai; se non credi, sei morto anche se vivi... Quando è che muore l'anima? Quando manca la fede. Quando è che muore il corpo? Quando viene a mancare l'anima. La fede è l'anima della tua anima. « Chi crede in me anche se è morto nel corpo, vivrà nell'anima, finché anche il corpo risorgerà per non più morire. E chiunque vive nel corpo e crede in me, anche se temporaneamente muore per la morte del corpo, non morirà in eterno per la vita dello spirito e per la immortalità della risurrezione ». Questo è il senso delle sue parole. « Lo credi tu? » - domanda Gesù a Marta - ; Ed essa risponde: « Sì, Signore, io ho creduto che tu sei il Cristo, il Figlio di Dio, che sei venuto in questo mondo (Gv 11, 26-27). E credendo questo, ho con ciò creduto che tu sei la risurrezione, che tu sei la vita; ho creduto che chi crede in te, anche se muore, vivrà, e che chi vive e crede in te, non morirà in eterno ».

Il Vangelo del Giorno (feed: vangelodelgiorno.org)

  • L'entusiasmo dei giovani al parco Blonia Secondo giorno del Papa in Polonia/live

    ORE 17.15 Sale l'attesa dei 700mila giovani presenti al parco Jordan a Blonia a Cracovia: in meno di 15 minuti Papa Francesco li ha raggiunti per l'inizio della cerimonia di accoglienza con i ragazzi provenienti da 178 Paesi del mondo, arrivanti per pregare con il Papa. ​ORE 17.10 Papa Francesco è sul tram che lo porterà al parco Jordan a Blonia dove ha luogo l'incontro con i giovani. Anche Karol Wojtyla, che abitava in quello stesso palazzo, amava spostarsi da arcivescovo con i mezzi pubblici, così come ha fatto per tutto il suo …

  • 50 chiese a Cracovia, 50 vescovi: il dialogo con i giovani della Gmg

    Cinquanta chiese, a Cracovia e nei dintorni. Cinquanta vescovi e altrettanti grandi gruppi di ragazzi in dialogo con loro: sono le catechesi, che si svolgono oggi e domani. Dialogare con i ragazzi, mettere a disposizione la propria esperienza per aiutarli a crescere bene, a cercare la verità, a camminare sulla via della comunione e della pace. Le catechesi sono per così dire un linguaggio classico delle Gmg, un modo per consentire ai giovani, divisi in gruppi, di entrare in contatto diretto con i loro pastori. Quest’anno però lo stile è cambiato, non …

Fonte avvenire.itavvenire_logo

  • Il Papa a Częstochowa: uomo tentato da grandezza, ma Dio chiama i piccoli

    “Dio ci salva facendosi piccolo, vicino e concreto. Essere attratti dalla potenza, dalla grandezza e dalla visibilità, è tragicamente umano, donarsi agli altri nella piccolezza è squisitamente divino”. Così il Papa durante la Messa al Santuario mariano di Jasna Góra a Częstochowa, cuore spirituale della Polonia. La cerimonia, partecipata da oltre 500mila persone e da migliaia di vescovi e sacerdoti, si è svolta in occasione del 1050.mo anniversario del Battesimo del Paese alla presenza delle massime autorità. Francesco ha …

  • Il Papa ai giovani italiani: costruite ponti di pace non muri di odio

    In Polonia si è vissuta ieri una serata di musica e spettacolo rivolta ai giovani italiani. Momento culminante dell’evento, denominato ‘Live da Cracovia’ e organizzato dal Servizio Nazionale di Pastorale Giovanile della Conferenza episcopale italiana, è stato l’intervento video in diretta di Papa Francesco che ha risposto alle domande di tre giovani. Il Santo Padre ha esortato i giovani ad andare oltre le ferite, a vincere “il terrorismo delle chiacchiere” e a costruire ponti di pace. Il servizio di Amedeo Lomonaco : La paura …

Fonte news.va vat news logo

Sorry, this feed is currently unavailable or does not exists anymore.

    Fonte sirLogo

    SOCIAL


    Seguici sulla nostra pagina news e Santo del giorno.

    Scarica la app e naviga più veloce.

    Canale youtube live per dirette.